piscina interna

Progettazione e design piscina interna

Sognate di avere una piscina interna tutta per voi, da godervi tutto l’anno, comodamente a casa vostra? Non limitatevi a sognare ad occhi aperti, ma trasformatelo in realtà! La pianificazione e la progettazione di una piscina coperta richiedono un’attenta considerazione e riflessione per garantire il miglior risultato possibile per la vostra casa. Dalle dimensioni della piscina alla sua collocazione all’interno della casa, questo articolo vi fornirà i consigli essenziali su come pianificare e progettare una piscina coperta in modo da poterne sfruttare appieno i vantaggi senza compromettere lo spazio abitativo o il budget. Dopo il nostro articolo sulla progettazione scale, continuate a leggere la nostra guida definitiva su come pianificare e progettare una piscina interna a casa vostra!

La piscina è un insieme di azzurro, risate e voci familiari sotto un cielo d’estate che accoglie tutto e non chiede nulla.

Considerate le dimensioni e la forma della vostra piscina interna per assicurarvi che si adatti allo spazio disponibile

Una piscina interna può essere un’aggiunta fantastica a qualsiasi casa, ma è importante considerare le dimensioni e la forma della piscina per assicurarsi che si adatti allo spazio disponibile. Non solo è importante verificare le dimensioni della piscina in relazione alla stanza, ma è anche importante considerare i passaggi, gli ingressi e gli spazi intorno alla piscina per garantire che sia facile da utilizzare e da accedere. La forma della piscina può anche avere un impatto significativo sullo spazio disponibile, in quanto le forme più elaborate richiedono spesso più spazio.

È importante scegliere la forma giusta, in modo che non solo si adatti allo spazio disponibile, ma che si integri anche con l’arredamento esistente e fornisca un design accattivante. Inoltre, è importante prendere in considerazione eventuali modifiche strutturali che potrebbero essere necessarie per installare la piscina, o se si dispone di abbastanza spazio per installare un sistema di filtrazione adatto e un impianto di riscaldamento per garantire che la piscina possa essere utilizzata tutto l’anno. In generale, una piscina interna ben progettata può essere un’aggiunta fantastica a qualsiasi casa, ma è importante prendere in considerazione tutte queste considerazioni per garantire che sia una scelta fattibile e che fornisca il massimo livello di utilità e divertimento per la sua installazione.

Determinare il tipo di materiale di costruzione della piscina interna: vinile, cemento o vetroresina

Quando si tratta di determinare il tipo di materiale di costruzione della piscina interna, ci sono diversi fattori da considerare. Il vinile è un’opzione popolare e conveniente, che può essere facilmente sostituita in caso di danni. Il cemento, d’altra parte, è duraturo, resistente e può essere personalizzato per soddisfare le esigenze specifiche del proprietario della piscina. La vetroresina è forse la scelta più elegante e moderna dei tre, con una superficie liscia e facile da pulire, ma può essere più costosa del vinile e del cemento.

Inoltre, la scelta del materiale dipenderà anche dalle esigenze di manutenzione e dal budget del proprietario. Quindi, è importante valutare tutte le opzioni e scegliere quella che meglio si adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Piscine da interni e piscine da esterni: differenze progettuali e materiche

Le problematiche di una costruzione di una piscina all’aperto o in giardino o di una piscina per interni sono diverse da un punto di vista progettuale. 

Piscina da interni: la soluzione consigliata è quella dello scavo e della piscina in cemento armato che, oltre a essere più flessibile dal punto di vista delle dimensioni, è sicuramente un intervento più convincente e duraturo, a meno che non parliamo di piscine di piccole dimensioni. 

piscina interna
materiale piscina interna

Materiali piscine per interni: possono essere rivestite in piastrelle di gres, in pietra naturale, oppure semplicemente è possibile resinarle, smaltarle e verniciarle. I rivestimenti in pietra naturale e piastrella sono le più lussuose ma anche le più consigliabili. Quando si usa la pietra naturale è importante che il sistema di purificazione dell’acqua non sia a sale, che andrebbe a intaccare la materia prima pietra, se si sceglie di purificare a sale e non a cloro è preferibile optare per un rivestimento in gres porcellanato.  

Piscina da esterni: processo architettonicamente diverso, solitamente si usa realizzare la piscina esterna in vetroresina, trattandosi di vasche già pronte e, dunque, di un procedimento più rapido, ma questo quando si tratta di vasche piccole. Quando si tratta di vasche più grandi si pensa al cemento e al rivestimento. Si usano sempre più spesso teli gommati e impermeabili che vanno a rivestire la parte di cemento armato. Spesso si vedono piscine di ogni colore, il colore del rivestimento interno della piscina determina, attraverso la rifrazione della luce, il colore dell’acqua: per una piscina in verde smeraldo, ad esempio, bisogna rivestire la piscina di colore beige. 

Tapparella per protezione piscina

Si sono sviluppate moltissimo, dunque, le coperture delle piscine, non semplici teli, ma elaborate tapparelle o pannelli scorrevoli che proteggono l’acqua nei mesi invernali. C’è chi pensa che sia più conveniente coprire la piscina, ma sarebbe meglio far funzionare un sistema di purificazione 365 giorni all’anno, cosa che renderebbe la piscina come una pozza d’acqua che, da un punto di vista architettonico, contribuirebbe a conferirle un aspetto più gradevole anche nei mesi invernali

Scegliere la pavimentazione dell’area della piscina interna: piastrelle, cemento, legno, ecc.

La scelta della pavimentazione per l’area intorno alla piscina può essere un compito impegnativo, dato che bisogna considerare diversi fattori per scegliere la soluzione migliore. Una pavimentazione in piastrelle di ceramica o in pietra naturale è una scelta popolare per molte piscine grazie alla loro durata e alla vasta gamma di opzioni di design. Tuttavia, il cemento è un’alternativa economica e resistente per la pavimentazione della piscina, che può essere anche personalizzata con colori o texture per soddisfare i gusti dei proprietari.

piscina interna
Pavimentazione piscina

Una pavimentazione in legno può creare un’atmosfera naturale e calda intorno alla piscina, ma richiede una manutenzione regolare per evitare la deformazione o il deterioramento. Inoltre, è importante scegliere una pavimentazione antiscivolo per aumentare la sicurezza degli utenti della piscina. Infine, è importante considerare la manutenzione, la resistenza all’usura, l’estetica e la sicurezza quando si seleziona la pavimentazione della piscina interna per fare una scelta consapevole e informativa.

Esaminare le caratteristiche di sicurezza come le recinzioni, le coperture e i dispositivi anti-intrappolamento

Quando si tratta di garantire la sicurezza dei propri beni e delle proprie proprietà, esaminare attentamente le caratteristiche di sicurezza come le recinzioni, le coperture e i dispositivi anti-intrappolamento è di fondamentale importanza.

Le recinzioni, ad esempio, dovrebbero essere sufficientemente solide da impedire l’accesso non autorizzato alla proprietà in questione. Inoltre, dovrebbero essere controllate regolarmente per assicurarsi che non ci siano parti danneggiate o mancanti.

Le coperture, d’altra parte, sono importanti per proteggere la proprietà da danni causati da eventi atmosferici, come pioggia, grandine e vento forte.

In relazione ai dispositivi anti-intrappolamento, questi sono utilizzati per ridurre il rischio di incidenti causati da porte automatiche, cancelli e simili. Sono progettati per rilevare la presenza di oggetti o persone nelle vicinanze delle loro parti mobili e per fermare immediatamente il movimento in caso di pericolo.

Insomma, la valutazione delle caratteristiche di sicurezza è un passaggio fondamentale per garantire la sicurezza dei propri beni e delle proprie proprietà.

Installare sistemi di ventilazione appropriati per ridurre al minimo i livelli di umidità e di umidità in casa causati dalla piscina interna

Quando si ha una piscina interna, è fondamentale installare un sistema di ventilazione adeguato per mantenere l’umidità e la condensa al minimo. Gli alti livelli di umidità possono causare danni alla struttura della casa e alla salute dei residenti. Un buon sistema di ventilazione aiuta a prevenire la muffa, la condensa e l’impossibilità di respirare correttamente. È importante selezionare un’unità di ventilazione progettata appositamente per le piscine interne, in modo che possa lavorare efficacemente per rimuovere l’umidità in eccesso. Alcune opzioni includono l’uso di deumidificatori, estrattori d’aria e vecchi carichi d’aria. Inoltre, potrebbe essere necessario considerare la posizione delle finestre e delle porte per favorire un adeguato flusso d’aria. In sintesi, installare un sistema di ventilazione appropriato per la tua piscina interna è cruciale per la salute e la longevità della tua casa e delle persone che vi vivono.

Pianificare il design dell’area della piscina coperta

Pianificare il design dell’area della piscina coperta è un compito complesso che richiede molta attenzione ai dettagli, uno dei motivi per cui rivolgerei ai professionisti, come quelli dello Studio Angelo Pozzoli Architetto. Innanzitutto, è necessario considerare le dimensioni dell’area e la sua forma, per garantire che la piscina sia inserita al meglio nel contesto architettonico. Successivamente, bisogna valutare l’orientamento dell’area rispetto al sole, per prevedere la collocazione delle zone d’ombra e delle aree relax.

piscina interna
Design piscina interna

Inoltre, il design dell’area della piscina coperta deve tenere in considerazione la funzionalità e il comfort degli utenti, e prevedere la presenza di spazi attrezzati per il relax, come lettini e per il divertimento, come giochi d’acqua e scivoli. È importante anche prestare attenzione alla scelta dei materiali e delle finiture, per garantire resistenza nel tempo e un’estetica curata.

Infine, non bisogna trascurare l’impatto ambientale dell’area della piscina coperta, e prevedere soluzioni sostenibili, come l’utilizzo di energie rinnovabili e l’impiego di impianti di filtrazione dell’acqua a basso consumo energetico. In sintesi, pianificare il design dell’area della piscina coperta richiede una visione globale dell’ambiente che la circonda, un attento studio delle esigenze funzionali e una cura particolare alla scelta dei materiali e delle soluzioni tecnologiche, per garantire un’esperienza di relax e divertimento di qualità, nel rispetto dell’ambiente che ci circonda.

Scegliere mobili resistenti all’umidità e all’esposizione al cloro

Scegliere mobili resistenti all’umidità e all’esposizione al cloro è fondamentale per garantire una maggiore durata e bellezza degli arredi in giardino o in piscina. A tal proposito, è possibile optare per materiali come l’alluminio, il ferro zincato o la resina, che sono resistenti agli agenti atmosferici e alle intemperie. Inoltre, va considerato anche il tipo di tessuto utilizzato per la seduta e lo schienale delle poltrone e dei divani: è importante scegliere tessuti impermeabili, che prevengono l’accumulo di acqua e di umidità all’interno delle imbottiture. Infine, per evitare che i mobili si rovinino a causa dell’esposizione al cloro, è possibile optare per prodotti specifici che li proteggono dall’azione corrosiva della sostanza. In questo modo, sarà possibile godere a lungo di confortevoli arredi per l’esterno, senza doverli sostituire frequentemente.

Esaminare i sistemi di riscaldamento per poter godere della piscina tutto l’anno

Per poter godere della piscina durante tutto l’anno, è importante esaminare attentamente i diversi sistemi di riscaldamento disponibili. Ci sono molte opzioni disponibili, tra cui riscaldatori solari, scambiatori di calore, pompe di calore e riscaldatori a gas o elettrici. Ogni tipo di sistema ha i suoi vantaggi e svantaggi, e la scelta dipende dalle esigenze specifiche e dalle condizioni locali. Ad esempio, i riscaldatori solari possono essere una scelta ecologica ed economica a lungo termine, ma dipendono dalle condizioni meteorologiche e possono non essere sufficientemente potenti per riscaldare grandi piscine.

piscina interna
Rendering 3D – Piscina interna per villa

I riscaldatori a gas, d’altra parte, possono essere più costosi da installare e da mantenere, ma sono altamente efficienti e offrono una temperatura costante. In ogni caso, è importante fare attenzione alla qualità e alla sicurezza del sistema scelto, nonché al costo complessivo di installazione e utilizzo. Con la giusta attenzione e pianificazione, un sistema di riscaldamento adeguato può consentire di godere della propria piscina anche durante il periodo invernale, garantendo un’esperienza di relax e divertimento tutto l’anno.

Investire in un’illuminazione di qualità della piscina interna, sia quella naturale proveniente da finestre o lucernari, sia quella artificiale

Investire in un’illuminazione di qualità per la propria piscina interna può portare numerosi benefici sia estetici che funzionali. Innanzitutto, una buona illuminazione naturale, proveniente dalle finestre o dai lucernari, permette di risparmiare sull’utilizzo di fonti di luce artificiali durante il giorno. Inoltre, la luce naturale può creare effetti suggestivi sulla superficie dell’acqua, amplificando l’effetto visivo della piscina stessa.

D’altro canto, una buona illuminazione artificiale può essere d’aiuto quando si deve fare il bagno durante la sera o in condizioni di poca luce. In questo caso, si possono sfruttare tecnologie avanzate, come le luci subacquee a led, per creare ambientazioni suggestive e originali. Ma l’illuminazione artificiale può anche avere una funzione pratica, illuminando gli spazi circostanti alla piscina per garantire la sicurezza dei bagnanti.

piscina interna
Illuminazione LED per piscina coperta

Inoltre, scegliere un’illuminazione di qualità aiuta anche a risparmiare sull’energia utilizzata: le tecnologie led, infatti, sono molto efficienti e a basso consumo, garantendo durata e affidabilità nel tempo. Una scelta oculata dell’illuminazione per la piscina interna può dunque portare numerosi vantaggi, sia in termini estetici che economici.

Suggerimenti per una corretta collocazione e posizionamento dei faretti nel design di una piscina interna

Quando si progetta la disposizione dei faretti per una piscina interna, è importante considerare alcuni fattori cruciali. In primo luogo, si dovrebbe prestare attenzione alla posizione degli stessi, cercando di posizionarli in modo da illuminare uniformemente tutta l’area della piscina, senza avere zone troppo scure o troppo luminose. Inoltre, si dovrebbe fare attenzione alla direzione di illuminazione, orientando i faretti in modo tale che la loro luce non risulti fastidiosa per gli utenti. Un ulteriore fattore importante è la scelta del colore della luce emessa dai faretti, in modo da creare l’atmosfera desiderata: si può optare per tonalità più calde, che conferiscono un aspetto rilassante e accogliente, oppure per tonalità più fredde, che creano una sensazione di freschezza e pulizia. Infine, per facilitare l’installazione e la manutenzione dei faretti, si dovrebbe prevedere un sistema di alimentazione elettrica adeguato, in grado di garantire la massima sicurezza ed efficienza. Con attenzione a questi fattori, sarà possibile ottenere un design perfetto per la propria piscina interna, capace di soddisfare sia le esigenze funzionali che estetiche degli utenti.

Considerare i pro e i contro di ogni tipo di piscina

rendering villa piscina
Piscina esterna per villa

Le piscine interne sono un’ottima opzione per chi vuole godersi il nuoto e la vita in piscina tutto l’anno. Ma prima di decidere quale tipo di piscina interna installare, ci sono diverse cose da considerare. La prima cosa da valutare è la dimensione e la forma della piscina, che dipenderà dallo spazio disponibile nella propria casa o nel proprio giardino. Le piscine in cemento sono le più grandi e resistenti, ma richiedono una maggiore manutenzione rispetto alle piscine prefabbricate in fibra di vetro o vinilester. Inoltre, le piscine in cemento possono essere più costose di quelle prefabbricate, ma offrono una maggiore flessibilità nella scelta del design.

I vantaggi delle piscine in fibra di vetro o vinilester sono la facile installazione e la bassa manutenzione, ma possono essere meno resistenti alle intemperie e più limitate in termini di design. Inoltre, quando si sceglie il sistema di filtrazione dell’acqua, è importante considerare la facilità di manutenzione e l’efficienza energetica. Una piscina con un sistema di filtrazione ecologico o risparmio energetico può ridurre i costi di gestione a lungo termine. In sostanza, valutare i pro e i contro di ogni tipo di piscina interna è essenziale per fare la scelta giusta in base alle proprie esigenze e budget.

Vantaggi dell’aggiunta di una doccia per piscina interna: maggiore relax, sensazione di lusso e miglioramento del valore dell’abitazione

L’aggiunta di una doccia per piscina interna presenta numerosi vantaggi che va al di là del semplice aspetto estetico. In primo luogo, una doccia nella piscina interna permette di godere di maggior relax durante la giornata. Infatti, può essere utilizzata come una sorta di idromassaggio che rilassa i muscoli e aiuta a ridurre lo stress. Inoltre, l’utilizzo di una doccia per piscina interna conferisce una sensazione di lusso ineguagliabile, che dona un tocco di eleganza e stile ad ogni casa.

piscina interna
Doccia per piscina interna

Oltre ai vantaggi sopracitati, l’aggiunta di una doccia per piscina interna permette anche di valorizzare l’abitazione. Una proprietà dotata di una piscina interna con doccia rappresenta un plus significativo per potenziali acquirenti o ospiti, poiché suggerisce un elevato livello di cura e attenzione per quella particolare casa. Non solo, ma una doccia per piscina interna può anche essere considerata una caratteristica essenziale per alcune famiglie, specialmente in estate, quando la piscina viene utilizzata frequentemente.

Esistono numerosi modelli e soluzioni adatte ad ogni esigenza e budget. Inoltre, installare una doccia per piscina interna può essere considerata un investimento a lungo termine per la propria casa, poiché aumenta il valore dell’immobile e può rendere la vita più facile e comoda.

Inoltre, una doccia per piscina interna consente di mantenere il pavimento circostante asciutto e pulito, limitando lo sporco e riducendo i rischi di scivolamenti e cadute. Questo può essere particolarmente utile per chi ha bambini o anziani a casa.

Progettare il bagno turco e la sauna dei vostri sogni

piscina interna
Sauna e bagno turco per piscina interna

Quando si costruisce una piscina interna la gestione dei ricambi d’aria (ventilazione forzata che controlla la presenza di umidità) è molto importante. Altra cosa importante è che la piscina da interni è da accompagnare da zona docce (intesa come necessità e non come optional). E, parlando sempre di piscine di un certo livello, la richiesta del committente riguarda sempre anche la sauna, il bagno turco, una zona relax e una piccola palestra: creare la piscina porta a creare una home spa, una vera e propria spa casalinga. 

Progettare il bagno turco e la sauna dei propri sogni è un sogno per molti. Prima di iniziare il progetto, è importante considerare alcuni fattori fondamentali come la dimensione del locale e il tipo di materiali che si desidera utilizzare. In generale, il bagno turco richiede una temperatura molto elevata e un elevato livello di umidità, mentre la sauna richiede temperature secche e un basso livello di umidità. È importante scegliere i materiali giusti come la pietra, il legno e il vetro per garantire la sicurezza e la longevità del progetto. Una cosa da non sottovalutare è la ventilazione, fondamentale per garantire il giusto rinnovamento dell’aria all’interno del bagno turco e della sauna. Inoltre, è possibile aggiungere ulteriori opzioni come le luci colorate, l’aromaterapia o la musica per creare un’atmosfera rilassante e confortevole. Progettare il proprio bagno turco e sauna personalizzati è una scelta vincente per trasformare il proprio spazio in un’oasi di benessere e relax.

Costruzione villa a Lugano

piscina interna
Piscina per interni, vista da esterno

Questa costruzione nasce dalla sinergia vincente tra Marco Sangiorgio dello Studio Sangiorgio di Mendrisio (direzione architettonica – parte edile e costruttiva) che opera in Canton Ticino e lo Studio Angelo Pozzoli che opera a Como (direzione artistica – decorazione e arredamento). 

Questa costruzione ad angolo va a formare, verso il fronte più pregiato, un terrazzo, posto sopra la zona piscina e SPA. La semplicità del disegno architettonico da cui siamo partiti ha ispirato l’utilizzo di soli 3 materiali: legno, pietra e cementino. La pavimentazione è in tavole di rovere stratificate con finitura ad oli e cere e taglio sega, caratterizzate da fumigazione ammoniacale e da evidenti tracce di usura per un effetto “vissuto”. Le finiture murali della scala sono in cementino (con composto Terre&Colors), un materiale raffinato, resistente e facile da pulire, che personalizza subito l’ambiente e che, soprattutto, non è replicabile. HD tratta, con questa tecnica, non solo pavimentazioni o pareti ma anche elementi di arredo che vanno ad assumere un’identità più precisa e d’atmosfera. 


Il design non è come sembra o come appare. Il design è come funziona.

Steve Jobs

DOMANDE FREQUENTI


Scegliere tra una piscina esterna e una piscina interna per la propria casa può essere una decisione difficile. Ci sono diversi fattori da considerare, come le dimensioni, il costo, i requisiti di manutenzione e il clima.

Una piscina all’aperto è l’ideale per chi vive in climi più caldi, poiché gode di un’abbondante esposizione al sole durante tutto l’anno. Inoltre, le piscine esterne sono generalmente più grandi di quelle interne, quindi possono ospitare un maggior numero di nuotatori o di partecipanti alle feste se si prevede di organizzare riunioni a casa propria. Le piscine all’aperto richiedono una maggiore manutenzione rispetto a quelle coperte, in termini di pulizia e bilanciamento dei prodotti chimici (è necessario testare regolarmente i livelli di pH e trattare la crescita delle alghe), ma ne vale la pena se volete che la vostra oasi in giardino sia immacolata.

Anche le piscine coperte hanno i loro vantaggi. Non richiedono molti trattamenti chimici (se non addirittura nessuno) perché non c’è il rischio di detriti o contaminazioni da parte di elementi esterni come vento, pioggia o altri animali che entrano nell’area. Inoltre, non importa il clima in cui si vive: l’interno rende tutto omogeneo, indipendentemente dal freddo o dal caldo che fa all’esterno! Infine, le piscine coperte di solito occupano meno spazio di quelle all’aperto, quindi se questo è un aspetto importante da considerare al momento della decisione, questa potrebbe essere l’opzione migliore per voi!

In definitiva, la scelta di una piscina all’aperto o al coperto dipende dalle preferenze personali, poiché entrambe le opzioni presentano dei pro e dei contro: assicuratevi solo che la soluzione che sceglierete sia la più adatta a tutti gli aspetti (costi/manutenzione/spazio, ecc.). Buona fortuna!



La progettazione di una piscina coperta richiede un’attenta considerazione di una serie di fattori. Garantire la sicurezza e il comfort dei nuotatori è fondamentale, così come tenere conto di considerazioni ambientali e di bilancio.

La prima sfida consiste nel determinare le dimensioni e la forma della piscina. Per un utilizzo ottimale, gli esperti consigliano di garantire uno spazio libero di almeno due metri su ogni lato, in modo che i nuotatori possano girarsi comodamente senza toccare le pareti o i lati. Anche le linee tra le corsie devono essere chiaramente delineate, ad esempio con strisce di piastrelle a profondità variabile.

In secondo luogo, occorre considerare i rischi per la salute derivanti da livelli non corretti di cloro nell’acqua o nell’aria, che possono causare irritazioni cutanee o sintomi di asma per i partecipanti all’area della piscina che possono essere particolarmente vulnerabili a forti odori o all’esposizione a sostanze chimiche. Per garantire un’adeguata ventilazione, durante le fasi di progettazione è necessario predisporre un sistema meccanico bilanciato che mantenga l’equilibrio dell’umidità e faccia circolare l’aria fresca nelle aree circostanti il piano vasca tramite deumidificatori e/o umidificatori, con il risultato di migliorare il comfort degli occupanti e aumentare gli standard di qualità dell’aria anche ai fini della conformità alle norme di sicurezza

In termini di estetica, l’aggiunta di posti a sedere a livello del ponte vicino alle finestre aiuta a estendere la vista all’esterno con l’illuminazione naturale, consentendo ai bagnanti di rilassarsi all’aria aperta anche quando sono all’interno; è vantaggioso anche dal punto di vista dell’efficienza energetica, poiché l’illuminazione naturale consente di risparmiare sui costi associati all’illuminazione artificiale, grazie alla riduzione del tempo trascorso in attività all’interno durante le ore diurne La maggior parte delle piscine aggiunge anche un fascino lussuoso grazie a caratteristiche come le scale illuminate che salgono dai pavimenti a livello subacqueo e che fanno sentire tutti come se appartenessero a una famiglia reale al momento dell’ingresso Infine, le superfici dure non devono dimenticare la porosità, che fornisce un cuscinetto di rumore tra le diverse aree, così come le piastrelle speciali aiutano a isolare contro gli sbalzi di temperatura, il che renderà tutti i visitatori incantati dalla loro esperienza!





Il costo della pianificazione e della definizione del design di una piscina coperta varia a seconda della portata e della complessità del progetto. Ciò include incontri iniziali con professionisti come architetti o designer per discutere la vostra visione dello spazio, finalizzare i disegni e le bozze da cui gli appaltatori devono partire e gli elenchi dei materiali in modo da poterli acquistare di conseguenza.

Quando si progetta una piscina coperta è necessario considerare fattori quali dimensioni, forma e profondità; pavimentazione e decking; illuminazione e ventilazione; attrezzature (pompe di riscaldamento e sistemi di filtrazione); prodotti chimici e accessori come scale o trampolini. Tutti questi elementi contribuiscono a dare alla piscina dei vostri sogni l’aspetto desiderato, ma bisogna anche considerare i costi di installazione, che possono variare in base ai materiali utilizzati e alla manodopera necessaria per garantire un’adeguata impermeabilità.



CONCLUSIONI

In sintesi, quando si costruisce una piscina coperta, bisogna considerare tutte le opzioni. Pensate alla posizione, alle dimensioni, ai materiali e ad eventuali caratteristiche speciali. Tenete presente anche le questioni di sicurezza e protezione e verificate che siano in vigore tutte le norme e i regolamenti speciali. La creazione di una piscina coperta può essere un’impresa divertente se fatta bene: è un modo per investire nella salute vostra e della vostra famiglia. Quando decidete le scelte progettuali per la vostra oasi personale, non esitate a rivolgervi a professionisti. Con anni di esperienza alle spalle, il loro team è in grado di fornirvi consigli preziosi e le soluzioni migliori per le vostre esigenze. Non aspettate: contattate oggi stesso lo Studio di architettura Angelo Pozzoli per una consulenza!

Se è necessaria una soluzione personalizzata, prenditi il tempo di fare una ricerca sulle recensioni e scegli un professionista come Angelo Pozzoli Architetto, che ha anni di esperienza nell’aiutare i proprietari di casa a prendere decisioni riguardo l’arredamento di interni. 

Visita il nostro sito e scopri tutti i progetti realizzati…  


STUDIO ANGELO POZZOLI ARCHITETTO

Ambienti visionari a portata di mano: superiamo ostacoli materici e strutturali di spazi esistenti. Progettazione e ristrutturazioni di ville ed appartamenti per committenze private nazionali e internazionali, ma anche di spazi pubblici e uffici, edifici e aree verdi: arredo cucina, arredo bagno, arredo soggiorno, arredo camera da letto, pavimenti casa e molto altro…

CONCRETIZZA LA TUA IDEA DI BENESSERE

Un linguaggio architettonico che si ispira a parametri connessi alla tecnologia e alla qualità d’insieme, da Interior Creator il lavoro dell’architetto Angelo Pozzoli e dei suoi collaboratori si concentra sul dettaglio e sull’uso dei materiali, con attenzione alla sostenibilità.

Il tutto esaltando, nella creazione di ogni spazio della casa,  l’eccellenza di prodotti e fornitori. Ogni aspetto viene anticipato da una ricerca approfondita per scegliere il meglio e scartare il superfluo.

Il nostro team comprende solo i migliori decoratori e interior designer del settore. Ci assumiamo la responsabilità di ogni scelta. Nulla è banale, tutto è motivato da un gusto estetico ben allenato.

Angelo Pozzoli architetto interior design

SEGUIMI SUI SOCIAL

Architetto Angelo Pozzoli
angelo pozzoli architetto
Angelo Pozzoli

Nasce a Cesano Maderno (Milano) nel 1961 in una famiglia di artigiani mobilieri, dopo aver conseguito il diploma all’istituto tecnico per geometri S. Elia di Cantù, frequenta la facoltà di architettura presso il politecnico di Milano. Durante gli anni dell’università lavora presso l’azienda di famiglia e contemporaneamente avvia il primo studio di “interior design” nel 1982 in società con l’architetto Maurilio Vaghi. Si laurea nel 1986 con una tesi in ambito nautico in collaborazione con il cantiere “Airon Marine” del lago di Como. Il periodo Universitario ha rappresentato una tappa importante per la sua formazione avendo la possibilità di frequentare le lezioni dei maestri del tempo come Achille Castiglioni, Marco Zanuso e Tomas Maldonado.