Elementi di design: illuminazione casa

RISTRUTTURAZIONE CASA – DESIGN LUCI 

L’illuminazione casa sapientemente scelta e inserita all’interno degli ambienti può creare un’altra dimensione completando magistralmente l’arredamento di uno spazio. Un’ottima illuminazione crea profondità e altezza, rende i luoghi accoglienti e attira l’attenzione sulle aree più importanti. Si tratta di trovare il giusto equilibrio di luci e ombre regalando nuova energia agli interni casa. Approfondiamo dunque l’importanza dell’illuminazione nell’interior design.

Illuminazione nell’interior design, quanto è importante?

L’illuminazione è importante quanto ogni altro elemento di design: una buona illuminazione cambia e trasforma uno spazio. I giochi di luce e ombra possono trasmettere comfort, ma anche regalare suggestione. Un quadro sulla parete, ad esempio, merita la giusta illuminazione, magari dal basso, ma in combinazione con una zona più scura, in modo da attirare l’attenzione sul dipinto.

arredamento villa
Illuminazione quadri

L’abilità dell’interior Designer consiste, tra le altre cose, nel combinare abilmente luci basse e alte, luci da pavimento, luci nascoste, illuminazione architettonica integrata, sospensioni e lampade, faretti led… tutto per aggiungere profondità a ogni stanza. Angelo Pozzoli Architetto si impegna ad applicare strategie diverse per ottenere soluzioni personalizzate nell’illuminazione casa a seconda delle richieste e delle esigenze del cliente. 

Una casa illuminata dalla luce del sole sviluppa un fascino e un impatto visivo che è naturale. L’illuminazione artificiale, invece, che si attua durante le ore notturne, cambia completamente la prospettiva e la percezione dei colori, dei materiali e degli spazi in funzione di quello che il progettista sviluppa. Alcune case, infatti, tendono a perdere molto fascino di sera se non si sceglie il sistema di illuminazione artificiale giusto. 

Angelo Pozzoli Architetto è specializzato nella progettazione dei sistemi illuminotecnici di alta qualità. 

Che impatto ha la luce artificiale nell’interior design?

La luce artificiale crea stimoli visivi: siamo sempre attratti dal punto più luminoso di una stanza, quindi si ricorre alla luce artificiale per accentuare caratteristiche specifiche dello spazio, come un tavolo da pranzo o i bordi di una stanza di cui si vuole ampliare la prospettiva, o ancora è possibile aggiungere una luce sottile per gli armadi usando luci perimetrali casa. Uno schema di illuminazione artificiale vario e ben progettato aggiungerà suggestione e profondità.

È pensiero diffuso che la luce LED (Light Emitting Diode), ovvero diodo ad emissione luminosa sia sinonimo di luce fredda, invece non è così, questa tecnologia ha sostituito completamente quella delle “vecchie” luci incandescenti e alogene di lunga tradizione: il led dura di più, ha pochi costi di manutenzione, ha un elevato rendimento, elevata qualità della luce, consumi contenuti perché funzionano a bassa tensione ed è possibile gestirne la temperatura. 

L’illuminazione a led permette, infatti, di tener sotto controllo molti parametri, dal consumo  (watt), alla temperatura (una luce K3000 ad esempio è più naturale, la K2700 è più calda mentre la K6000 molto chiara e fredda). 

In sintesi i LED permettono grande libertà di progettazione, l’importante è conoscerne bene i parametri sopracitati. 

Che cos’è l’illuminazione decorativa nell’interior design?

L‘illuminazione decorativa, come una lampada da parete o una lampada dal design caratteristico è importante, ma un buon architetto di interni la combinerà con l’illuminazione architettonica per ottenere risultati eccezionali. 

Nella luce decorativa, esiste una forte relazione con l’oggetto da cui proviene, facendone apprezzare la forma. Può, dunque, essere scelta dal cliente stesso seguendo il proprio gusto personale in relazione alla visione di design e ristrutturazione di partenza.

Il mio primo ricordo è luce – la luminosità della luce – luce tutto intorno.Georgia O’Keeffe

Che cos’è l’illuminazione architettonica nell’interior design?

L’illuminazione architettonica è quella che il progettista cerca di combinare con i volumi vuoti e pieni della casa: in una casa ci possono essere cinque faretti incassati in un abbassamento (luce diretta) che forniscono quell’illuminazione definita “generale” che può diventare di atmosfera se, gli stessi faretti, vengono disposti in maniera non simmetrica e uniforme. 

L’illuminazione architettonica comprende tutto quello che è la luce senza corpo, senza lampada. Nell’illuminazione architettonica la luce deve essere un elemento per creare atmosfera, come fosse una materia prima dell’architettura stessa. Quando la luce va a integrarsi con elementi come scaffalature o armadi, ad esempio, questa luce regala profondità e strati intorno alla stanza.


In case antiche la luce architettonica potrebbe servire a mettere in rilievo intonaci o elementi caratteristici. L’illuminazione architettonica può guidare lo sguardo attraverso gli spazi in una stanza adiacente, lungo un corridoio o su per le scale. È inoltre possibile utilizzare l’illuminazione architettonica per l’arredamento spazi esterni: luci per illuminazione alberi e luci alte per una parete strutturata. Dall’interno, queste luci architettoniche esterne attirano lo sguardo, aumentando la profondità.

In sintesi, la luce architettonica la definisce il progettista, mentre quella decorativa può essere scelta dal cliente, in base alla forma che si preferisce. 

illuminazione scale
Illuminazione scale

Illuminazione decorativa e architettonica nel design degli interni: come equilibrare? 

Un progetto di illuminazione casa di successo risponderà sempre a un incontro di illuminazione decorativa e architettonica. Il compito di un arredatore di interni è quello di guardare e interpretare lo spazio, giocare con le idee e pianificare strati di luce nello spazio per raggiungere un equilibrio luminoso. Il fattore wow si ottiene spesso con dettagli luminosi nascosti: faretti sulla cucina a isola o aggiunta di una striscia LED che illumina il soffitto, rendendo la stanza molto più luminosa. 

Ma vorrei ricordare la luce che entra dalle grandi vetrate a quest’ora del giorno e mette in corsivo ogni cosa che tocca.
Billy Collins

Di quale qualità di luce ho bisogno per il mio progetto di interior design?

L’illuminazione LED è la più moderna usata oggi nei progetti di interior design, ma la perfetta definizione dello spazio dipenderà dalla qualità di ogni singola luce. Quando si scelgono le luci? Non appena è stato definito il posizionamento dei mobili, si integreranno le luci per il completamento del progetto finale. 

ristrutturazione camera da letto
Illuminazione camera matrimoniale

Che impatto ha la luce del giorno nel design degli interni?

La luce del giorno è un fattore cruciale per tutti i designer. L’interior designer monitora il modo in cui la luce del giorno entra in ogni spazio, andando a influenzare il posizionamento del tutto, ed è importante quanto la luce artificiale. In uno spazio abitativo con ampie vetrate, ad esempio, la luce del giorno entrerà facendolo sembrare luminoso e aperto. e si dovrà pensare a una specifica gestione della luce artificiale, ogni progetto sarà diverso: un grigio pomeriggio di inverno lombardo sembra molto diverso da una luminosa mattina di sole a Dubai e necessiterà di un’illuminazione diversa.

La progettazione della luce avviene creando scenari a seconda delle zone della casa e del momento in cui essa viene vissuta. Gli impianti domotici possono essere programmati dal progettista a seconda dello scenario richiesto dal committente: relax, tv o accoglienza. Gli basterà schiacciare un interruttore. 

Le luci architettoniche sono importanti in    combinazione con la luce del giorno: illuminare i punti scuri negli scaffali, aggiungere brillantezza a un’area di attività o evidenziare un quadro. Le strisce LED daranno calore ai complementi d’arredo e ai punti focali della tua stanza e, in combinazione alla luce naturale, aggiungeranno morbidezza al tutto. La soluzione sta nel gestire l’illuminazione rispetto ai diversi momenti (combinazione di luce diurna e luce artificiale). Una possibilità può essere quella di  avere opzioni preimpostate su un interruttore per ottenere risultati ottimali.

Scopri il Lighting Design

illuminazione cucina
Illuminazione cucina

STUDIO ANGELO POZZOLI ARCHITETTO

Ambienti visionari a portata di mano: superiamo ostacoli materici e strutturali di spazi esistenti. Progettazione e ristrutturazioni di ville ed appartamenti per committenze private nazionali e internazionali, ma anche di spazi pubblici e uffici, edifici e aree verdi.

CONCRETIZZA LA TUA IDEA DI BENESSERE

Un linguaggio architettonico che si ispira a parametri connessi alla tecnologia e alla qualità d’insieme, da Interior Creator il lavoro dell’architetto Angelo Pozzoli e dei suoi collaboratori si concentra sul dettaglio e sull’uso dei materiali, con attenzione alla sostenibilità. Il tutto esaltando, nella creazione di ogni spazio della casa,  l’eccellenza di prodotti e fornitori. 

Il nostro team comprende solo i migliori decoratori e interior designer del settore. Ci assumiamo la responsabilità di ogni scelta. Nulla è banale, tutto è motivato da un gusto estetico ben allenato.

Ogni aspetto viene anticipato da una ricerca approfondita per scegliere il meglio e scartare il superfluo.

Visita il nostro nuovo sito e scopri tutti i progetti realizzati…